English version

Il mondo europeo

(1947-1948)

Scheda introduttiva di Donato De Carlo

Il mondo europeo «Il mondo europeo» volle essere la prosecuzione, a distanza di cinque mesi, dell’esperienza del «Mondo», nell’intenzione di «non veder frustrati tutti gli sforzi fin qui sopportati e nella necessità di tentare di imporre ancora all’Italia un giornale serio, edito col solo scopo di infondere la cultura e l’arte».1 Che si trattasse della stessa rivista, pur se con testata diversa, intendeva mostrarlo la numerazione, che partì dal 38, proprio dove si era interrotto «Il mondo». Il nuovo titolo richiamava il movimento federalista europeo, del quale la rivista, nella nuova serie, divenne portavoce. Responsabile era ancora Alessandro Bonsanti. Cambiò la tipografia, che non fu più Vallecchi ma la “Società editrice italiana”, e il giornale venne stampato solo in parte a Firenze. Le pagine interne di politica arrivavano infatti da Roma, mentre a Firenze si provvedeva alle quattro pagine di copertina e a quelle di cultura. La nuova esperienza fu però ancora più breve e meno fortunata della prima.2 La società verrà messa in liquidazione per un passivo generato da «i prezzi alti della carta, della stampa, dei clichés, dei diversi collaboratori, la necessità di niente risparmiare per imporre e propagandare il periodico».3 La rivista uscì con regolarità quindicinale dal 1° marzo 1947 fino alla metà del febbraio 1948, col numero 61. Il numero 62 è datato marzo-aprile dello stesso anno, mentre il numero 63, l’ultimo, è del gennaio 1949. Per quanto riguarda la musica, organico e impostazione non furono diversi da quelli del «Mondo», ma non comparvero più contributi d’argomento musicale dopo il primo numero del novembre 1947.

Note


1 Resoconto dell’assemblea della società tenuta il 6 marzo 1947 cit. in C. Ceccuti, Le origini de «Il Mondo», cit., p. XIV.

2 Ivi, p. XIII.

3 Relazione conclusiva ai soci del 3 luglio 1948, cit. ivi, p. XIV.

 

 

Ti informiamo che questo sito fa uso di cookie. Puoi leggere l'informativa estesa cliccando su 'Informativa Cookie'.
Chiudendo questo messaggio o procedendo nella navigazione su questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Informativa Cookie Chiudi Messaggio